Porsche 911 Martini Racing omaggio al passato

In occasione del ritorno alla 24 Ore di Le Mans la Porsche ha vestito una serie di 80 esemplari della 911 Carrera S in versione Martini. La 24 Ore di Le Mans è stata tra i motivi di richiamo ma il ritorno in grande stile della Porsche, dominatrice della classica di durata per lunghi anni e da 17 anni assente dalla contesa francese. Un evento così non poteva mancare di una celebrazione anche nella produzione di serie e la casa di Stoccarda lo fa proponendo una serie limitata, anzi limitatissima (soltanto 80 esemplari in tutto il mondo, di cui appena tre in Italia). Si tratta della Porsche 911 Carrera S Martini Racing Edition, che nel nome e nella livrea riprende e rende omaggio alle Porsche che corsero e vinsero a Le Mans con la sponsorizzazione della Martini, cioè le strisce rosso azzurro e blu scuro. Una grafica che risale alle Porsche dei primi anni 70 (nel 1971 a Le Mans vinse appunto una Porsche 917 Martini Racing) e che negli anni è stata utilizzata più volte. L’elemento grafico dei colori Martini è previsto sul cofano, sul tetto, sullo spoilerino posteriore e sulla fiancate. Ne è previsto l’abbinamento con carrozzeria bianca o nera. Altri dettagli completano l’allestimento speciale, come i listelli sottoporta che recano la dicitura del modello 911 Carrera S Martini Racing Edition, con tanto di illuminazione a luce rossa. Particolari specifici sono anche previsti nell’abitacolo, come le modanature del cruscotto nella tinta della vettura con scritta “Martini Racing Edition” e il volante Sport Design nonché del pacchetto Sport Chrono. L’elemento grafico dei colori Martini è previsto sul cofano, sul tetto, sullo spoilerino posteriore e sulla fiancate. Ne è previsto l’abbinamento con carrozzeria bianca o nera. Altri dettagli completano l’allestimento speciale, come i listelli sottoporta che recano la dicitura del modello 911 Carrera S Martini Racing Edition, con tanto di illuminazione a luce rossa. Particolari specifici sono anche previsti nell’abitacolo, come le modanature del cruscotto nella tinta della vettura con scritta “Martini Racing Edition” e il volante Sport Design nonché del pacchetto Sport Chrono.   L’equipaggiamento include anche il sistema Porsche Communication Management, comprendente navigatore satellitare, impianto hi-fi Bose, contagiri con quadrante nero e sedili sportivi a regolazione elettrica e rivestimento in pelle nera. Sotto il cofano della Porsche 911 Carrera S Martini Racing Edition c’è il sei cilindri boxer di 3,8 litri con potenza di 400 CV. Le prestazioni prevedono l’accelerazione 0-100 km/h in 4,1 secondi con cambio automatico a doppia frizione PDK e tasto Sport Plus attivato. Il consumo nel ciclo combinato, è di 8,7 litri per 100 km (con emissioni di CO2 pari a 202 g/km). La Porsche 911 Carrera S “Martini Racing Edition” è disponibile da questo mese in Europa (Olanda, Italia, Spagna, Polonia, Ucraina, Repubblica Ceca, Cipro, Finlandia e Gran Bretagna). Da agosto sarà anche in Cina e da ottobre in Giappone e America Latina. Il prezzo base dei tre esemplari disponibili per il mercato italiano è di 145.184 euro.

2015-Porsche-911-Carrera-S-Martini-Racing-Edition-PLACEMENT-626x382Porsche-911-S-Martini-Racing-Edition-1

 

fonte: al volante